Blog

Il lavoro sacro e consapevole con il cristallo

I cristalli sono esseri meravigliosi, ma non sono giocattoli da prendere alla leggera. Per avvicinarsi a loro, l’ho sempre detto, occorre estrema purezza d’intenti ed un elevato grado d’integrità nel quale il bene di ogni essere è incluso nel proprio. Occorre, amore, gentilezza e un atteggiamento sacro. Ho trovato queste parole della sorella Anne Givaudan in linea con ciò che so e al modo in cui mi approccio al cristallo:

“Il cristallo

Ci sembrava bene, questa sera, intrattenervi sulla lettura dell’aura e sul cristallo. Sappiamo che sono motivi di preoccupazione per alcuni di voi. Per ciò che riguarda il cristallo, i nostri cuori hanno creduto di leggere nei vostri la volontà di utilizzarlo. Comprendete che il cristallo non si utilizza, gli si domanda assistenza. Tuttavia, non potremmo consigliarvi di intraprendere questa strada, anche se essa propone un certo numero di aspetti seducenti, allettanti perché generalmente spettacolari; vogliamo aiutarvi a ridiventare delle anime messe a nudo e forti unicamente di questa nudità. Vi abbiamo così spesso detto, fratelli, diventate come il cristallo.

Pochi uomini possiedono, oggi, abbastanza amore nel cuore per avere il diritto di chiedere l’alleanza degli iniziati minerali. La loro forza è a doppio taglio, essa è infinitamente più sottile di quanto non crediate, talmente più sottile che essa può privarvi della vostra. Questi cristalli sono degli esseri con tutti i diritti, provenienti da altre onde di vita, e sono caricati di una quantità colossale di capacità accumulate durante miliardi di anni.

Se voi contemplate il cristallo di rocca a sei facce, lasciatelo e pensate che esso prefigura la sesta razza dell’umanità, che ne è un pò l’elemento annunciatore. Così, fratelli ritrovati, non fate dei cristalli un possesso per guarire e pregare. Non sono loro che vi guariranno, ma voi stessi.

Meditate su questi consigli: siete liberi di seguirli o di respingerli. Noi ve l’abbiamo spesso ripetuto: non vi daremo mai un insegnamento imperativo. Noi vi offriamo le perle e i gioielli del nostro cammino: una via, quella che Kristos continua a indicarci.

Pace, amore e fiducia, fratelli. Ci attendiamo da voi ciò che attendete da voi in tutta umiltà, molta luce.

Saggezza amerindiana

Nei nostri giorni si dissemina molta informazione falsa, confusa e pericolosa a proposito dei cristalli e queste pietre sacre sono mal utilizzate da gente che non ha trasformato l’ignoranza e l’avidità in azione giusta e generosa. Nella nostra tradizione gli studenti si preparano in maniera molto seria e per un lungo periodo di studio, di pratica, di formazione dello spirito e di purificazione prima di lavorare con i cristalli. Ci vogliono, qualche volta, ventuno anni per raffinare e rinforzare il sistema nervoso in un equilibrio ottimale alfine di poter manipolare il potenziale dei cristalli di quarzo. Molte persone tengono, ora, dei corsi sui cristalli e insegnano delle pratiche di cui non comprendono veramente la sottigliezza. E’ pericoloso perché l’energia dei cristalli è tanto volatile quanto la bomba atomica, e quando si lavora con un cristallo tutto ciò che succede nello spirito è amplificato.

II cattivo uso dell’energia del cristallo può essere tanto distruttivo per i corpi fisici e luminosi quanto l’uso delle droghe. Una gran parte di questi pretesi “insegnamenti illuminati del cristallo” hanno il potere di uccidere una persona. E’ particolarmente pericoloso disporre dei cristalli sui centri energetici di qualcuno, o sedersi all’interno di certe configurazioni di cristalli senza avere conseguito la stabilità di spirito e la purezza d’azione: questi “giochi di cristalli” indeboliscono la trama eterica del corpo e attivano le forze del pensiero negativo che possono cercare di vivere e agire attraverso il corpo. L’energia del cristallo può perturbare lo spin degli elettroni e la coesione molecolare di una qualsiasi forma. Questo potenziale del cristallo è più grande di quello delle grandi armi nucleari attualmente in uso. Il danno che può essere inflitto al proprio corpo nel presente intacca anche le vite future.

Ogni cristallo estratto dalla terra mantiene un contatto con il cuore della Terra. Per molti versi, il cristallo assomiglia “all’Occhio di Dio” e trasmette al Cielo e alla Terra i pensieri e le azioni dell’umanità.

Per tutte queste ragioni la discendenza di Ywahoo della Nazione Tsalagi pone l’accento sullo sviluppo della stabilità mentale, dello spirito altruistico e delle forti relazioni comunitarie affinché non ci si monti la testa pensando di avere un qualche ascendente su una qualsiasi cosa. Si coltiva, piuttosto, uno spirito di buoni rapporti e di azione responsabile.

Molta gente, oggigiorno, legge sulle pratiche spirituali amerindiane e ha l’occasione di prendervi parte. Sfortunatamente, le persone spesso fraintendono il carattere diretto e la semplicità della pratica e della cerimonia autoctona, credendo di poter anche loro compiere quelle cerimonie e pratiche. I rituali autoctoni della pipa e della capanna di purificazione, il lavoro con il cristallo sacro, molte di queste cerimonie e pratiche profonde sono destinate ai nativi che le praticano in relazione ai cicli sacri della Terra e dei cieli che essi hanno la funzione di conservare. Ai nostri giorni, le attrattive esteriori di questi misteri sono estrapolate in alcune pratiche “New Age” per dei raduni religiosi o sociali. Queste attività hanno degli effetti nocivi su quelli che vi partecipano, denigrano e violano anche la saggezza degli autoctoni. Gli insegnamenti presentati in questo libro sono destinati a chiarire tutti i falsi concetti che possono esistere a proposito della saggezza amerindiana, e soprattutto, a riaccendere il fuoco della saggezza nel cuore di tutte le genti affinché possiamo diffondere i semi del bene per le sette generazioni che verranno. Questi insegnamenti sui cristalli sono destinati, in particolare, a liberare una parte della sofferenza provocata dal cattivo utilizzo del cristallo.”

Anne Givaudan — testo tratto da: sois.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *